San Giovanni in Fiore – Risultati elezione sindaco – 1° Turno 22/09/20

Candidati Sindaco

                                                  Voti         %
ROSARIA SUCCURRO      2.695   25,62

ANTONIO BARILE            2.075    19,72

PIETRO SILLETTA           1.875     17,82

SALVATORE MANCINA  1.484    14,11

DOMENICO LACAVA       1.374     13,06

DOMENICO CARUSO           729     6,93

ANTONIO LOPEZ                 289      2,75

Risultati ufficiali Ministero dell’Interno

Sezioni sindaco: 24 / 24 (Tutte) – Sezioni consiglio: 24 / 24 (Tutte)

Elettori: 19.319 | Votanti: 10.916 (56,50%) Schede nulle: 321 Schede bianche: 74 Schede contestate: 0 | Dato aggiornato al: 22/09/2020 – 20:59

Sciame sismico notturno a Lorica

Notte movimentata in Sila. San Giovanni in Fiore, Aprigliano e tutti i centri silani sono stati svegliati, di soprassalto, da una forte scossa di terremoto di magnitudo 3.7, alle 3.36 della notte. Una seconda scossa è arrivata solamente un minuto dopo, con intensità 2.4. Seguita da una terza scossa, dopo un altro minuto. Questa volta di magnitudo 3.  Il punto preciso dell’epicentro si trova vicino Lorica tra le località di Baracchella e Quaresima, in alto, vicino i ruderi di Torre Fego.  Il fenomeno non sembra essere esaurito. Altre scosse, speriamo di assestamento, si sono registrate in successione. Al momento se ne contano, in tutto, almeno 19. Due di queste scosse si sono verificate vicino San Giovanni in Fiore. Una a Torre Garga e l’altra tra Torre Garga e il villaggio di Cagno. C’è apprensione, in quanto, potrebbe essersi svegliata la famigerata “Faglia dei Laghi”. I lettori possono seguire l’andamento del fenomeno collegandosi a questa pagina di Silaonline che si aggiorna in automatico.

Sciame sismico dell'11 agosto 2020 in Sila. Ogni scossa è segnata con un pallino rosso.
Sciame sismico dell’11 agosto 2020 in Sila. Ogni scossa è segnata con un pallino rosso.

 

 

Enorme fungo trovato in Sila

L’arrivo del gelo e della neve, anche a quote basse, ha definitivamente chiuso la stagione di raccolta dei funghi  di quest’anno. Una stagione lunga e proficua grazie alle temperature che si sono mantenute miti fino agli ultimi giorni di dicembre.

Fungo enorme rinvenuto in Sila
Fungo enorme rinvenuto in Sila

La raccolta è finita “col botto” per il team di Silaonline.it che ha rinvenuto, una decina di giorni fa, un enorme e particolare fungo lignicolo di oltre 50 cm. Il fungo è stato trovato sotto una quercia secolare nella parte bassa del territorio di San Giovanni in Fiore, al confine con quello di Cerenzia. Quindi in una zona, fino a qualche giorno fa, dove la temperatura notturna non è  scesa mai sotto lo zero.

Fungo medicinale della Sila
Fungo medicinale della Sila

Il fungo rinvenuto appartiene alla specie Meripilus giganteus, una specie che può raggiungere dimensioni e peso notevoli. Alcuni esemplari, trovati in Italia, hanno superato i 2 metri di larghezza. Si tratta di un fungo silano con spiccate proprietà medicinali, anche se gli studi sono tuttora in corso. Il suo estratto ha mostrato una forte potenzialità antiossidante come evidente dal basso valore di EC50 nell’attività di soppressione dei radicali liberi, una elevata capacità antiossidante equivalente a quella dell’acido ascorbico. Questo fungo è commestibile da giovane poi, nella maturità, diventa piuttosto fibroso.